I dirigenti del PD hanno capito cosa c’è a sinistra?

Riferito alla “sinistra” italiana o a quel che ne rimane.

Eh sì! Non sembra che il PD stia riuscendo bene nel rimettere la barra “dritta”.

Allora: qui la storia è semplice. Non è che Salvini o Di Maio siano orchi (il secondo non è particolarmente sveglio): sono gli italiani ad essere diventati populisti e/o razzisti (se così si può dire)!

lo straniero fa paura, il lavoro manca, quelli che prima guadagnavano 2 adesso si ritrovano con meno di 1. Insomma: Il nostro tenore di vita peggiora ogni giorno che passa, le disuguaglianze aumentano, l’ordine non esiste più, il Far West non e più così “far”.

Il sistema capitalistico come lo conosciamo è ormai in una fase di stallo: la finanza continua a crescere ma il lavoro è allo stremo. Ogni giorno che passa non potremo che stare peggio.

Quindi? Che si fa?

Continuate ad attaccare l’attuale governo con le stesse armi usate contro di voi negli ultimi anni? Non credete sia un’atteggiamento idiota?

Volete perdere ulteriore consenso? E, fatto non da trascurare, cosa fareste qualora doveste ritornare forza di governo?

Qui ci vuole qualcosa di radicalmente diverso

Eh si! Bisogna ripartire dal basso. Bisogna ricominciare ad ascoltare la gente. Ma non la pancia della gente (ci sono già altri decisamente bravi a farlo), bensì la testa, le braccia le gambe.

Cosa manca per tornare a sinistra?

Io penso che sia lampante ma, forse, sono io che sono stupido (facile).

Ci vuole una nuova ricetta, un nuovo modo di eliminare gli sprechi, di premiare il merito, di “istruire” le persone, di trovare risorse e, soprattutto, di redistribuirle, di governare l’innovazione e non di inseguirla affannosamente.

Avete capito che così non si va avanti? Se non l’avete capito, e spero veramente sia così, perderete ancora di più!

“Laggente” è quello che è; non riuscirete a convertirla in animali da salotto.

Piuttosto uscite voi di casa e, soprattutto, datevi una “forma” utile e coerente.

Precedente Museo Aeronautica Militare: rimane a Vigna di Valle! Successivo Lago di Bracciano e livello delle acque: mamma mia, che danni da ACEA!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.