Voto referendario: personalizzarlo è stupido!

Innanzi tutto, do per assodato che conosciate, anche se solo in maniera sommaria, i contenuti del voto referendario.

Se infatti non sapete minimamente di cosa si parla (vedi qui la Riforma pubblicata sulla G.U.) e quali possano essere le conseguenze, in positivo o in negativo, della vostra scelta, però continuate a propagandare e a condividere le scelte altrui (tipo tifo), siete solo delle capre.

In quest’ultimo caso, potete evitare di andare avanti nella lettura, tanto non capireste niente.

Premessa sul voto referendario

voto referendario
Credits: Corriere.it

Che vinca il SI o il NO, è ovvio a tutti che si chiuderà una fase politica. Ormai lo scenario politico si è cristallizato in 2 distinte fazioni: il PD di Renzi da un parte, ed il partito del nazional-populismo dall’altra.

Se vincesse il NO

ci troveremo sicuramente in uno scenario di alta instabilità. Il voto referendario è stato completamente depauperato del suo contenuto dalla campagna del NO. Di fatto sembra di essere nel bel mezzo di una campagna elettorale che ognuno, Grillo, Salvini, D’Alema, Bersani, Brunetta sfrutta a suo favore.

Le varie fazioni becero-populiste si sentirebbero ancor più legittimate nelle loro pseudo-battaglie, e così il loro elettorato.

Se vincesse il SI

Inutile dire, per onesta intellettuale, che se vincesse il SI, Renzi si sentirebbe sempre più legittimato (anche all’interno del PD stesso). Non so se sia un bene o un male.

Perché è stupido personalizzare il voto referendario?

Questa è un’occasione più unica che rara di modernizzare davvero il nostro paese. Che sia giusto o sbagliato, dovrete deciderlo voi nell’urna. Ma non ha senso sciupare questa occasione per cambiare le cose, per velocizzare e snellire la presa delle decisioni che contano solo per poter dire: “ho mandato Renzi a casa”. Sarebbe davvero stupido e denoterebbe un livello basso di intelligenza.

Sarebbe, al contrario, intelligente dire: “Ho votato NO perché credo che la Costituzione sia fatta bene com’è”. Si dovrebbe però votare così a ragion veduta, quantomeno dopo aver letto il quesito e averne capito gli esiti. Vi ritrovare in questa categoria? Sicuri che avete letto almeno l’art. 70 della Costituzione ed il suo eventuale sostituto? Diamolo per assodato.

Ecco, questo secondo me la maggior parte degli italiani non lo ha capito; parlo delle capre di cui all’incipit di questo post, per la cronaca.

Mia personalissima conclusione

Per una volta noi italiani dovremmo prendere coscienza che, ogni tanto, dire SI non è poi drammatico.

A parte l’atavica tendenza nazionale a dire NO a tutto e tutti, votare così il referendum solo perché vi sta sulle scatole Renzi sarebbe come tagliarsi il pisello per far dispetto alla moglie.

Ecco, l’ho detto.

Per approfondimenti, qui il testo della Riforma Costituzionale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 15/04/2016

Precedente Il nuovo murale del Papa a Borgo Pio Successivo Obsolescenza Programmata - Marino Merilli (Bracciano) a TG2 Dossier

Scrivete qui i vostri commenti

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...

No Trackbacks.